1624_5490_oncologia-e1468572191252

Ospedale di Rho: verso il Pronto Intervento Oncologico

Francesca Forzan
Categorie: News Brevi
 

All’Ospedale di Rho, comune alla prima periferia di Milano, l’oncologia fa passi da gigante. Solo di qualche mese fa è il riconoscimento della Breast Unit da parte della Regione Lombardia, un centro di senologia specializzato dove verranno svolte le attività di screening e diagnostica clinico-strumentale dedicata alla mammella e dove saranno curate le patologie mammarie. Un vero e proprio reparto per la lotta e la cura del tumore al seno a cui faranno capo medici specialisti già in organico al nosocomio rhodense: dal senologo, al radiologo, allo psicologo fino al genetista e al dietologo.
Ma la vera novità, è l’avvio del Pronto Intervento Oncologico. Qui il paziente viene preso in carico dal personale a partire dalla diagnosi e seguito in tutto il percorso della malattia da un’equipe specialistica composta di chirurghi, oncologi, medici e personale in grado di offrire supporto psicologico ai pazienti e alle loro famiglie.
Il Dipartimento Oncologico oggi, con 14 posti letto, garantisce il ricovero in media di circa 300 pazienti l’anno con una degenza media di 10 giorni mentre sono oltre 22 mila gli accessi ambulatoriali e in day hospital.
Nell’ottica di rendere sempre più specialistico il servizio offerto, negli ultimi anni sono state intraprese anche alcune attività specifiche rivolte al paziente, come i trattamenti shiatzu, il Progetto Donna, un call center dedicato attraverso cui è possibile comunicare direttamente con un oncologo. Attualmente  il servizio di oncologia, diretto da un unico direttore, è distribuito su due presidi ospedalieri, Rho e Garbagnate e comprende letti di degenza ordinaria, di day hospital e macro attività ambulatoriale ad alta complessità (Mac).

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Lascia un Commento