Dormire per ricordare. Sonno consolida memoria

Ora solare: aumento dei crimini nelle successive 24 ore

Sofia Gorgoni
 

Mancano poche ore al ritorno dell’ora solare. Uno degli effetti pare sia un aumento delle aggressioni del 3% nel primo giorno dopo il cambio. Proprio così: lo spostamento delle lancette dell’orologio è correlato a un aumento della violenza. A metterlo in evidenza è stato uno studio pubblicato dal Journal of Experimental Criminology dell’università della Pennsylvania, che ha trovato anche la relazione inversa, con un calo dei crimini, nel giorno in cui invece si passa all’ora legale.
I ricercatori sono arrivati al risultato consultando i dati del National Incidence Based Reporting System americano, a cui hanno aggiunto quelli delle città di Philadelphia, Los Angeles, Chicago e New York, alla ricerca di eventuali effetti del maggiore o minore sonno sui reati violenti. Dai dati è emerso che, rispetto al lunedì precedente, le aggressioni diminuiscono del 2,9% quando si dorme un’ora in meno, quando cioè entra l’ora legale, mentre è stata notata anche la relazione inversa, con un aumento di questi crimini del 2,8% il giorno dopo il ritorno all’ora solare.

La relazione tra i crimini e l’ora solare è difficile da spiegare ed è contraria alle altre già trovate, con un’ora in meno di sonno che causa un aumento degli incidenti stradali, degli infortuni sul lavoro, dei crolli in borsa. “Una persona può pensare che se dorme meno sarà nervosa e aggressiva – scrivono -. Probabilmente si ha la propensione ad agire più aggressivamente, ma il comportamento non la riflette perchè si è stanchi, troppo letargici e assonnati per agire”. Chi lo avrebbe mai detto che un’ora in più di sonno potesse fare arrabbiare.

 

promuoviamo salute

 

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Lascia un Commento