Zucchero nascosto. Ecco gli alimenti che ingannano

Zucchero nascosto. Ecco gli alimenti che ingannano

Categorie: Alimentazione
 

Che sia dolce o salato, l’80% del cibo preconfezionato contiene zucchero. Quest’ultimo ormai viene aggiunto in molti alimenti (non solo dolci), soltanto per renderli più saporiti. C’è un termine utilizzato in America, il cosiddetto “bliss point”, che indica il punto di beatitudine, cioè quel grado di dolcezza ottimale che le industrie alimentari ricercano per rendere un prodotto dolce al punto giusto e per creare una certa assuefazione così da indurre i consumatori a ricomprarlo.

Cosa succede al corpo quando viene assunto lo zucchero?

Si attivano i centri del piacere nel cervello e viene rilasciato un elemento chimico, la dopamina, responsabile del senso di piacere. Il problema però subentra quando si assumono grandi quantità di zuccheri in maniera inconsapevole attraverso cibi insospettabili.

Il dato di fatto è che l’80 per cento dei cibi preconfezionati contiene zuccheri aggiunti.

Se per motivi di salute o linea si vuole eliminare lo zucchero dalla dieta, è necessario fare attenzione allo zucchero nascosto.

La prima regola da sapere è che quello che finisce con “osio” è zucchero, ma non basta.

Salse, sughi pronti e condimenti, come ad esempio ketchup o salse barbecue contengono tantissimi zuccheri e persino alcune imprese che li producono consigliano in America di consumarli una volta alla settimana.

Persino le verdure, se sono in scatola, contengono lo zucchero, come piselli, fagioli, pomodori e altre verdure in scatola. Viene aggiunto non solo per insaporire, ma anche per allungare la durata del prodotto.

Anche i cibi dietetici non sono esclusi dai sospetti. Ci sono confezioni accattivanti e con un aspetto salutare che in realtà sono pieni di zuccheri, come le barrette energetiche. I cibi dietetici o che contengono pochi grassi possono essere ingannevoli, perché spesso il grasso eliminato viene proprio sostituito dallo zucchero.

I Cereali da colazione contengono tanti zuccheri nascosti. La colazione è un pasto fondamentale, ma va fatto con la consapevolezza delle proprietà degli ingredienti. Molti cereali che sembrano sani in realtà contengono più zucchero di una fetta di torta. Meglio non far impennare i livelli di zuccheri nel sangue di buon mattino.

Il sushi va di moda, molti credono che sia dietetico perché ha molto riso e pesce, ma in realtà il riso per sushi è preparato con lo zucchero.

Anche il pane, specialmente quello bianco, ma anche di altri tipi, ha lo zucchero. Meglio andare dal panettiere di fiducia o ancora meglio, farlo a casa.

Se la frutta fresca contiene il fruttosio naturale, quella essiccata invece contiene lo zucchero concentrato e meno fibre (che rallentano la digestione). Anche gli smoothie, che oggi sono uno dei simboli di uno stile alimentare sano, possono contenere zucchero, soprattutto quelli acquistati. Questi frullati sono ricchi di fruttosio e le fibre vengono polverizzate così che non possono agire da barriera e rallentare l’assorbimento degli zuccheri.

Ogni dieta sana si basa sull’equilibrio, non si tratta quindi di eliminare completamente dei prodotti dall’ alimentazione, ma di assumerli con moderazione.

 

promuoviamo salute

 

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Lascia un Commento