Il cibo è un amico, non un nemico. Mangiare di più (ma meglio), spiega Nessa Sphere

Il cibo è un amico, non un nemico. Mangiare di più (ma meglio), spiega Nessa Sphere

Sofia Gorgoni
Categorie: Alimentazione
 

C’è la tendenza diffusa da anni di essere costantemente a dieta. Questo non solo rallenta il metabolismo, ma è anche responsabile dell’aumento dei disturbi alimentari.
Tuttavia, anche quando si tratta di dimagrire, non esistono solo diete drastiche e rinunce. Il monito arriva dal profilo di Nessa Sphere, sul social tra i più famosi al mondo, dove modelle e persone comuni sfoggiano fisici magrissimi, con l’aiuto di filtri ed effetti e vengono poi prese come esempio da ragazzine adolescenti. “Il cibo è tuo amico, non un tuo nemico” è uno degli slogan usato da Nessa, esperta di fitness e star di Instagram tedesca. Ai suoi followers spiega: “per dimagrire non serve nutrirsi solo di scodelle d’insalata e pollo arrosto”, il problema di molte persone non è il mangiare troppo, ma il non consumare le calorie che assumono. Un’alimentazione irregolare, dovuta ai ritmi di vita contemporanei, peggiora poi la situazione. Ma guai a diminuire drasticamente la quantità di cibo di cui ci si nutre ogni giorno. Nessa ha anche postato sul suo profilo Instagram alcune foto in cui mostra com’è cambiato il suo corpo da quando ha iniziato a mangiare meglio, ma attenzione, non a mangiare di meno. Assumere 2.000 – 2.200 calorie al giorno, spiega, l’ha aiutata a vivere meglio, ritrovando una giusta forma fisica.

“Una corretta nutrizione è fondamentale per il proprio benessere”, ha scritto nel post. Alimentazione corretta, però, non vuol dire mangiare poco o nutrirsi solo di alimenti considerati ‘salutari’, escludendo tutti gli altri. “Una delle ragioni principali per cui le persone non riescono ad ottenere la forma fisica sperata è semplicemente il fatto che non mangiano abbastanza”, continua. Inoltre non basta mangiare a dismisura per dimagrire, l’alimentazione deve essere accompagnata dall’attività fisica. “Quando le persone iniziano a fare fitness – continua – aggiungono alle loro giornate molta attività aerobica che le aiuta, senza dubbio, a bruciare le calorie molto più in fretta”. Il corpo, spiega l’esperta, è una macchina intelligente che rallenta quando non si mangia abbastanza (il metabolismo si impigrisce e il processo che porta a bruciare i grassi si ferma). Per riattivarlo serve ricominciare a mangiare bene e vincere la pigrizia quando è il momento di andare in palestra o a correre al parco.

 

Promuoviamo salute

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Lascia un Commento