4231_6818_Fondazione-ISAL-

“Cento città contro il dolore”, in piazza con Fondazione ISAL

Mariangela Celiberti
 

E’ appena trascorso l’evento nazionale “Cento città contro il dolore” nelle principali piazze italiane, promosso da Fondazione ISAL. L’istituto con sede a Torre Pedrera, in provincia di Rimini, si occupa infatti da anni di ricerca, innovazione e formazione medica sul dolore. L’evento, arrivato alla sesta edizione, quest’anno ha visto aumentare il numero delle città e delle strutture sanitarie coinvolte: sono state ben 118 le postazioni in Italia, a cui se ne sono aggiunte altre 17 all’estero. Oltre alle sedi territoriali dell’Associazione “Amici della Fondazione ISAL”, hanno partecipato alla giornata 35 associazioni italiane e internazionali che svolgono le proprie attività nel campo della salute e del dolore cronico.

Grazie alla collaborazione di medici specialisti e diversi volontari, durante la Giornata sono state rese disponibili consulenze mediche gratuite, sia per dare informazioni sul dolore che per illustrare tutte le possibilità di cura. Nevralgie, endometriosi, vulvodinia, fibromialgia, emicrania e herpes zoster sono solo alcune delle patologie che possono causare un dolore persistente e quotidiano: si stima che in Italia ne soffrano ben 13 milioni di persone. Ad animare “Cento città contro il dolore” ci sono state anche strutture sanitarie nazionali ed estere presso le quali, per l’intera settimana che ha preceduto la Giornata, si sono svolte campagne informative e sono stati organizzati eventi, convegni, incontri aperti con l’utenza, open-day e visite gratuite presso gli ambulatori di terapia del dolore.

L’evento ha dato anche la possibilità di sostenere la ricerca: in cambio di una piccola donazione si è ricevuto un sacchetto di noci ISAL. Per tutti gli aggiornamenti si può consultare la pagina Facebook di Fondazione ISAL.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Lascia un Commento