Oltre il 50% degli italiani cerca informazioni relative alla salute sul web: come riconoscere l bufale.

Salute e bufale in rete: come riconoscerle

 

Oltre il 50% degli italiani cerca informazioni relative alla salute sul web. Il fenomeno del “Social Health”, sta crescendo esponenzialmente anche in Italia e offre grandi opportunità per favorire la conoscenza su temi legati alla prevenzione, agli stili di vita e al benessere, portando con sé però, anche molti rischi. Per difendersi dalle “bufale” on line, ecco alcune regole create da ASSOSALUTE (Associazione nazionale farmaci di automedicazione), per aiutare gli utenti della rete a difendersi dalle bufale on line:

  1. Diffidare dalle soluzioni troppo semplici per problemi complessi: i miracoli in fatto di salute non esistono.
  2. Verificare la fonte delle informazioni: Chi parla? C’è piena trasparenza?
  3. Controllare se le informazioni riportate fanno riferimento all’opinione di un esperto o di un ente istituzionale o scientifico accreditato.
  4. Cercare conferme da più fonti ma diffidare delle informazioni copia e incolla.
  5. Come nella vita reale, non fidarsi del passaparola tramite i social network, ma chiedere sempre un parere al proprio medico o al farmacista di fiducia.
  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Lascia un Commento