carie, nella foto una donna che soffre di mal di denti

Gli italiani e la carie? I dati shock dell’AIC

Raffaele Nespoli
Categorie: Prevenzione
 

La carie? Questa sconosciuta, e non solo per i pazienti. A rivelarlo è l’indagine EduCarie dell’Accademia Italiana di Conservativa (AIC) presentata in occasione del 19° Congresso Internazionale di Bologna. La stessa indagine dice che tuttora sono poche le diagnosi corrette e tempestive: il 70% dei dentisti utilizza ancora soltanto la radiografia panoramica, che invece ha una bassa accuratezza diagnostica. Solo il 30% impiega le mini-RX endorali, fondamentali per riconoscere anche le carie più piccole e nascoste, e appena il 20% utilizza la diga, un foglio di gomma che isola il dente dalla umidità della bocca durante il trattamento, presupposto fondamentale per avere un campo dentale asciutto e ben visibile al fine di una corretta terapia.

Il progetto

Per fare chiarezza e migliorare prevenzione, diagnosi e terapia della carie è nato EduCarie per la formazione dei dentisti e la sensibilizzazione dei cittadini: il progetto, che ha già coinvolto oltre 2.000 odontoiatri in oltre 70 città italiane e ne sensibilizzerà altrettanti entro la fine del 2017, prevede corsi formativi e di aggiornamento sulle più attuali e corrette procedure diagnostiche e di trattamento, mentre sul sito www.accademiaitalianadiconservativa.it i pazienti potranno trovare informazioni preziose per prevenire, diagnosticare e curare la carie.

La foro dell’AIC

Stando ai dati raccolti, il 90% dei genitori dichiara di essere stato o aver accompagnato i propri figli dal dentista almeno una volta negli ultimi 12 mesi, di questi oltre il 50% una sola volta con punte del 61 e del 55 al Sud e nelle Isole, il 33% almeno un paio di volte, il 10% oltre due volte. Oltre la metà dei genitori non sa che un’alimentazione troppo ricca di zuccheri o la scarsa igiene orale provocano la carie. Appena il 20% sa che le carie possono insorgere a qualsiasi età e non colpiscono soltanto i bambini, oltre il 60% dei genitori ignora che la carie può evolvere nel giro di pochi mesi. Il 55% dei genitori non sa che i denti da latte cariati vadano curati perché possono danneggiare o ostacolare la nascita dei denti permanenti, circa il 70% ha una vera e propria fobia del dentista, il 33% lava i denti solo una volta al giorno e il 25% quando si ricorda o ha tempo e infine il 25% degli under 14 si lava i denti solo se i genitori gli dicono di farlo.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare