Yoga contro ira e violenza. L’esperta spiega principio alla base della pratica

Acqua di mare: cura la pelle e la forma, ma non solo

Categorie: Prevenzione
 

Le vacanze al mare sono un’occasione per rigenerare la mente e il corpo.
L’acqua marina è ricca di potassio, magnesio, ferro e iodio e vitamine E. Inoltre contiene alcuni microorganismi che rilasciano sostanze antivirali e antibatteriche.
I benefici si trasmettono in parte nell’aria: i minerali la rendono un vero e proprio mezzo terapeutico.
L’ambiente marino ha ispirato inoltre tutta una serie di trattamenti di bellezza, come talassoterapia (attraverso l’uso di acqua di mare, alghe, sabbia, traendone incredibili benefici a livello di reumatismi e dolori muscolari). Inoltre è un’ottima cura contro stress e tensioni, favorendo il rilassamento. Un metodo antico nato già nel 1700 si divide in idroterapia, in cui si traggono i benefici dell’acqua di mare bevendola o immergendovisi, la climatoterapia, l’elioterapia, la terapia del sole e della luce, la psammoterapia che sfrutta le proprietà della sabbia, e infine la terapia con i fanghi marini detta crenoterapia. La talassoterapia è ottima nella cura della circolazione sanguigna. È indicata per curare numerose malattie: l’artrosi nelle sue varie forme, ma anche le infiammazioni di tendini, muscoli e nervi, oltre che le malattie delle vene.

Tuttavia, al di là dei trattamenti, anche una semplice vacanza al mare porta grandi benefici.
Il bagno esercita i suoi effetti positivi attraverso la temperatura, il movimento ondoso, le componenti organiche (prodotti delle alghe) ed inorganiche (cloruri, sodio, iodio). L’acqua del mare è in grado di favorire il drenaggio dei liquidi, grazie ad un processo di osmosi. La pressione dell’acqua è molto più alta della pressione dell’aria, i bagni con acqua di mare favoriscono l’eliminazione di liquidi; i sali, in essa contenuti, danno vantaggi anche per la pelle: ha un’azione vitalizzante, detergente, antibatterica. Agisce contro i batteri e contro le infiammazioni della pelle. Il meglio si può ottenere proprio fra le onde facendo movimento, ma anche solo respirando e godendo dei benefici dell’acqua e dello iodio e degli altri sali contenuti nell’aria, dando una scossa al metabolismo bloccato o rallentato. Le passeggiate in riva al mare possono contribuire alla cura di malattie dell’apparato respiratorio. Per poter funzionare bene, il nostro organismo, ha bisogno di assumere una certa quantità di iodio anche dall’esterno, circa 150-200 microgrammi al giorno. L’acqua marina ha proprietà antinfiammatorie per la pelle, grazie alla presenza di sodio, rame e zolfo, perciò chi soffre di disturbi dermatologici, come l’eczema, la psoriasi e alcuni tipi di eritemi può trarre giovamento da un lungo bagno. Anche la pelle impura al mare grazie a sale e sole si asciuga e migliora notevolmente. Il mare inoltre migliora la muscolatura di tutto il corpo e provoca l’ossigenazione dei tessuti, fare lunghe passeggiate o corse a piedi nudi sulla riva riattiva la circolazione e aiuta a perdere peso, grazie al naturale massaggio che si riceve camminando sulla sabbia.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare