Curare il tumore al seno. Eccellenza italiana nell’indagine Onda

Curare il tumore al seno. Eccellenza italiana nell’indagine Onda

Sofia Gorgoni
Categorie: News
 

Una settimana per analisi ed esami, otto giorni per stabilire le cure, tre settimane per l’intervento e due giorni di degenza. Questi sono i tempi dell’ eccellenza italiana rilevati dallo studio di Onda, in collaborazione con l’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane e Senonetwork. Si tratta di centri di senologia con un team multidisciplinare, specializzati nell’intervento contro i tumori al seno.

L’indagine
Il tumore al seno oggi è il più frequente tra i tumori femminili e in Italia colpisce ogni anno 50 mila donne. I centri di senologia nel nostro Paese, come mostrano i risultati delle indagini, spiccano nella cura e nell’assistenza all’avanguardia. Si parla, quindi, di un modello virtuoso in grado di rispettare il tempo delle pazienti e migliorare la loro qualità di vita. L’indagine è promossa da Onda insieme a Senonetwork, curata dall’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane e con il patrocinio di Andos Onlus, Attivecomeprima Onlus, Europa Donna, Susan G. Komen Italia e Scuola Italiana di Senologia, grazie al contributo di Roche, che ha coinvolto 89 Unità Operative di Senologia italiane afferenti al circuito Senonetwork. I dati raccolti attraverso questionari e sulla casistica trattata ogni anno dai centri, disegnano un quadro sui volumi di attività, sull’efficienza dei percorsi di cura e sulla loro organizzazione economico-gestionale.

I tempi italiani
Oggi l’Italia può vantare tempi di attesa contenuti in ogni fase del percorso. Le analisi e gli esami diagnostici approfonditi vengono effettuati dai centri entro 1 settimana, dopo di che il caso viene discusso nel corso dell’incontro del team multidisciplinare (MMD-Meeting Multi Disciplinare) che si svolge, mediamente, in poco più di 1 settimana e il percorso di cura viene concordato tra medico e paziente in un colloquio che dura almeno 30 minuti. L’intervento avviene entro 3 settimane. La degenza media non supera i 2 giorni e la diagnosi istologica definitiva arriva entro 15 giorni dall’intervento. Anche l’inizio della chemioterapia e della radioterapia rispetta tempi di eccellenza. Inoltre, più della metà dei centri censiti utilizza il modello “tutto in un giorno”: in 5 ore le pazienti nell’ospedale eseguono esami, visita e somministrazione della terapia.

Le regioni
Tuttavia, c’è ancora molto da fare, per rendere omogenea l’ eccellenza su tutto il territorio nazionale. Al momento i centri di senologia non sono presenti in modo uniforme. Ogni regione ha recepito le indicazioni nazionali espresse nel documento della Conferenza Stato-Regioni del 18 dicembre 2014 secondo tempi e modi diversi. In base al documento ogni Regione deve dotarsi di una rete di servizi integrati di senologia multidisciplinari; ogni centro deve trattare almeno 150 nuovi casi e deve avere un team composto da numerosi professionisti.

Il vissuto emotivo delle donne
Il Report è il primo in questo ambito e fornisce una mole di dati per analisi successive. Per il 2018, infatti, è previsto un altro studio sulle pazienti in cura nei centri di senologia censiti, per poter indagare i momenti più significativi del percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale, con un focus sul vissuto di ogni donna in termini di tempo risparmiato e di qualità della vita personale, sociale e lavorativa. Da alcuni studi condotti da Onda su donne con tumore al seno è già emerso il forte impatto negativo della terapia sul loro vissuto quotidiano e su quello dei loro familiari, dovuto al dispendio di tempo nell’attesa di ricevere le terapie in ospedale.

 

promuoviamo salute

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un Commento