Tennis, la ricerca scende in campo

A Napoli ricerca e solidarietà arrivano sui campi da tennis

Categorie: News Brevi
 

Anche quest’anno il tennis servirà a raccogliere fondi in favore della ricerca. Torna puntuale la quarta edizione de «una volèe per il sorriso», manifestazione voluta dall’ASD tennis Villaricca presieduta dal dottor Antonio Ciccarelli volta a sensibilizzare sull’importanza della ricerca per sconfiggere il neuroblastoma e i tumori celebrali infantili. Domani (domenica 8 aprile) dalle 10.00 al circolo di Villaricca di corso Italia 130 i giovani sportivi (e non) potranno scegliere di acquistare nello all’associazione italiana per la lotta al neuroblastoma un gadget a sostegno della ricerca. Per informare tutti  sul neuroblastoma e sulle attività di ricerca che si svolgono in Italia, nello stand ci sarà anche  il dottor Mario Capasso, ricercatore dell’Università Federico II di Napoli.

Una mattinata ricca di attività

Per tutti i piccoli sportivi che vorranno prendere parte all’evento, l’ASD tennis Villaricca metterà a disposizione due campi da tennis, sui quali i maestri della scuola del circolo diretti da Vittorio Siligo, offriranno lezioni gratuite di introduzione a questo meraviglioso sport. Inoltre, gli animatori-attori del teatro Madrearte diretti da Antonio Diana intratterranno adulti e piccini con giochi e spettacoli. La giornata sarà anche l’occasione per i bambini di partecipare al progetto organizzato da AKinda in collaborazione con l’assessore allo Sport del Comune di Villaricca, Caterina Taglialatela, che prevede la creazione di un album fotografico con i bambini sportivi di Villaricca, le cui figurine saranno vendute nelle edicole del Paese. Le Foto saranno realizzate dalla socia del circolo Paola Raimondo. L’iniziativa organizzata con la collaborazione della Proloco di Villaricca, ha ottenuto il patrocinio morale del Comune di Villaricca e la sponsorizzazione da parte del Global Family banker di Mediolanum Banca, Mario Fiorenzano, che offrirà un rinfresco a tutti gli intervenuti. Insomma, non solo una mattinata di sport, ma anche tanti altri momenti di intrattenimento dedicati alle famiglie e all’informazione sul tema del neuroblastoma e dei tumori cerebrali infantili.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Lascia un Commento