Denti, il sorriso di una donna

Presto i denti si stamperanno in 3D

 

I denti? Molto presto si stamperanno in 3D.Quella che potrebbe sembrare una bufala è invece una prospettiva molto concreta, che aiuterà tra l’altro a migliorare la salute della bocca. Quasi due terzi delle persone con protesi ai denti soffre di frequenti infezioni fungine che causano infiammazione, arrossamento e gonfiore in bocca. Per trattare meglio queste stomatiti, i ricercatori dell’Università di Buffalo hanno sfruttato le potenzialità delle stampanti 3D, utilizzandole per costruire veri e propri denti a tre dimensioni, riempiti con capsule microscopiche che rilasciano periodicamente amfotericina B, un farmaco antifungino. E uno studio pubblicato su ‘Materials Today Communications’, ha verificato che le protesi contenenti il medicinale possono realmente ridurre la crescita dei funghi.

Nuove tecnologie

La tecnologia consente ai medici di creare rapidamente una protesi dentaria personalizzata in acrilammide (il materiale che si usa attualmente per la fabbricazione di protesi dentarie), molto migliore rispetto a quelle di produzione convenzionale. A differenza delle attuali opzioni di trattamento, come i collutori antisettici, il bicarbonato di sodio o la disinfezione a microonde, il nuovo strumento è infatti in grado di prevenire l’infezione direttamente in sede. «Il principale impatto di questo innovativo sistema 3D sarà sul risparmio di tempo e costi» spiega Praveen Arany, autore senior dello studio e professore del dipartimento di Biologia orale della UB School of Dental Medicine. Le applicazioni di questa ricerca potrebbero anche interessare altri usi clinici, tra cui stent cardiaci e altri generi di protesi.

Impianti

Per quanti non ne avessero mai sentito parlare, gli impianti dentali consentono la sostituzione di un dente naturale con uno artificiale. Un impianto è composto da una particolare vite realizzata in titanio che, tramite chirurgia, viene inserita nell’osso sostituendo la radice del dente mancante. L’impianto si unisce con l’osso e dopo circa un mese riuscirà a sostenere una capsula di ceramica che riprodurrà perfettamente un dente vero. Oggi si può richiedere un impianto anche subito dopo aver estratto un dente. Questa operazione è molto richiesta dai pazienti affinché possano migliorare fin da subito l’aspetto estetico del proprio sorriso. E’ possibile anche installare più impianti nella stessa seduta senza provare alcun dolore.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare