policlinico san donato

Prevenzione, intesa Gsd – Consolato Tunisia di Milano

Categorie: Prevenzione
 

Un accordo di collaborazione tra il Gruppo ospedaliero San Donato e il Consolato Generale della Repubblica Tunisina a Milano per organizzare e promuovere campagne di sensibilizzazione e prevenzione presso il Policlinico San Donato, mirate specificamente alla comunità tunisina non solo milanese e lombarda ma anche rivolta a quella di Veneto, Friuli e Trentino, regioni che fanno capo al Consolato Generale di Milano.

A firmarlo Paolo Rotelli, presidente del Gruppo ospedaliero San Donato e Nasr Ben Soltana, Console Generale della Repubblica Tunisina a Milano.

La comunità tunisina rappresenta circa 60mila residenti nelle quattro regioni del nord e il loro coinvolgimento nelle campagne di salute avverrà tramite le associazioni italo-tunisine accreditate dal Consolato Generale.

Le campagne di sensibilizzazione promosse dal Policlinico San Donato riguardano soprattutto la prevenzione primaria relativa a patologie largamente diffuse, quali quelle cardiovascolari e consentiranno ai cittadini tunisini di aderire a specifici screening per identificare e misurare i fattori di rischio. Inoltre l’accordo prevede specifici programmi di salute e agevolazioni economiche per gli studenti tunisini che frequentano gli atenei lombardi.

Un rapporto speciale e consolidato quello che lega la Tunisia e il Policlinico San Donato, “l’ospedale del cuore”. A partire dal 2009, sono stati circa 900 i pazienti pediatrici provenienti dalla Tunisia affidati all’equipe di cardiologia e cardiochirurgia del San Donato, perché affetti da cardiopatie congenite, ambito in cui l’ospedale rappresenta un’eccellenza internazionale. Forti di questo riconoscimento il Policlinico San Donato ha accettato di estendere la collaborazione ad altri ambiti specialistici, sia per i pazienti pediatrici che per gli adulti.

“Da anni il Policlinico San Donato è un centro di riferimento per i Paesi che si affacciano sulle coste del Mediterraneo e in particolar modo per la Tunisia. Il nuovo accordo con il Consolato Generale di Milano ci permette di raggiungere anche le famiglie tunisine residenti in Lombardia e nel nord Italia, che potranno accedere ai nostri programmi di prevenzione primaria, contribuendo alla diffusione di buone pratiche mediche per la tutela della salute”, dice Paolo Rotelli, presidente Gruppo San Donato.

 

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare