La locandina di Giochi senza Barriere

Tutto pronto per Giochi senza Barriere

 

Domani, per Giochi senza Barriere, ci sarà anche una rappresentanza dell’azienda ospedaliera Antonio Cardarelli di Napoli. La manifestazione si terrà alla Mostra d’Oltremare di Napoli ed è organizzata dall’Associazione Tutti a Scuola. «Il Cardarelli – spiega il Commissario Straordinario Anna Iervolino – è un’azienda che guarda ad una sanità d’eccellenza orientata ai bisogni dell’utenza, soprattutto quella più bisognosa di attenzioni. Con questa rinnovata sensibilità, vogliamo dare forza a quei servizi, vecchi e nuovi, dedicati alle persone con disabilità». Per Giochi senza Barriere saranno due gli ambulatori per pazienti con disabilità in rappresentanza del Cardarelli: quello di Ginecologica (afferente all’unità operativa complessa diretta dal dottor Claudio Santangelo) e quello di Odontoiaria che vede da decenni impegnata la dott.ssa Salerno, afferente all’unità operativa diretta dal dottor Umberto Esposito. «Essere presenti a questa manifestazione– conclude Anna Iervolino – è per noi motivo di grande orgoglio,  un’opportunità di far conoscere meglio i nostri servizi ma anche quella di promuovere e sollecitare iniziative analoghe, e comunque creare certamente occasione di confronto su temi ai quali sia noi che il Presidente Vincenzo De Luca tiene in modo particolare».

INGRESSO GRATUITO

Ormai da anni Giochi senza Barriere  richiama migliaia di partecipanti, in arrivo non solo da Napoli ma da ogni parte della provincia. Come sempre ci saranno rappresentati delle istituzioni, associazioni e tanti artisti, animazione, musica e spettacoli. E poi ci sarà lo sport, protagonista indiscusso di ogni edizione. Si mira stavolta al traguardo record delle 20mila presenze, per bissare e magari superare il dato della scorsa edizione per una giornata all’insegna della spensieratezza e dell’allegria. Molti i laboratori previsti grazie all’impegno delle associazioni e delle scuole del territorio. Attività destinate ai più piccoli e ai più grandi, ma anche un vero e proprio Ranch di “Tutti a Scuola”

TUTTI A SCUOLA

L’associazione è una delle più attive nel suo ambito e mette a disposizione molti utili servizi, tra i quali:

Centro ascolto e di counseling
si svolge tutti i giorni e serve le famiglie dei disabili distribuiti in tutta Italia per problematiche legate alla scuola, al tempo extra scolastico, alla assistenza . Questa attività ha prodotto , affianco a risultati concreti anche numerose denunce pubbliche nei riguardi di dirigenti scolastici, insegnanti, medici e politici.
Attività legale
si svolge prevalentemente in Campania ma si è ormai estesa in rete in altre regioni d’Italia ( Lazio , Friuli, Calabria, Sicilia e Puglia ) per il riconoscimento delle ore di sostegno e per la tutela dei diritti dei disabili nei diversi ambiti della vita.
Grazie alla sentenza n. 80 di febbraio 2010 della Corte Costituzionale abbiamo aperto la strada nella scuola a diversi migliaia di ricorsi in tutta Italia che vedono inevitabilmente soccombere la Pubblica Amministrazione.
Mentre la politica sta a guardare.
Anagrafe della disabilità
rappresenterebbe un pre requisito indispensabile per la politica per pensare e realizzare politiche di sostegno per i disabili.
E’ un progetto a costo zero che abbiamo costruito insieme a docenti delle facoltà di Medicina e di Economia della Università Federico II e proposto alle amministrazioni pubbliche (regione, provincia e comune) della Campania. Per approfondire clicca QUI

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare