Il cane, il miglior amico della salute

Il cane è il miglior amico della salute

Categorie: Prevenzione
 

Vivere con un cane allunga la vita. Non si tratta solo di compagnia o dell’affetto che il miglior amico dell’uomo sa regalare, c’è anche molto altro dietro la combinazione scoperta dai ricercatori che hanno esaminato quasi 2.000 proprietari di cani e hanno preso in esame le loro condizioni di salute. Sebbene di questi studi ne siano stati realizzati diversi negli ultimi anni, uno in particolare ha dato risultati di grande interesse. Si tratta della ricerca portata avanti da Andrea Maugeri, ricercatore presso il Centro di ricerca clinica internazionale presso l’Ospedale universitario di Sant’Anna a Brno, nella Repubblica Ceca. Uno studio che rafforza ulteriormente il crescente numero di prove che indicano l’effetto benefico dei cani sulla salute cardiovascolare (CVH) e sul benessere generale. 

IN FORMA

I ricercatori dello studio Kardiovize Brno 2030 hanno basato il metodo di analisi su 7 fattori chiave di salute enfatizzati dall’American Heart Association. I proprietari di animali domestici hanno riportato livelli più elevati di attività fisica (PA), una migliore aderenza a una dieta salutare per il cuore, livelli più elevati di colesterolo lipoproteico ad alta densità e livelli più bassi di glucosio nel sangue e diabete. Inoltre, PA e dieta erano ancora più propensi nei proprietari di cani che nei proprietari di altri animali.

A PASSEGGIO

Non esiste una sola spiegazione a questo binomio si salute e affetto, ma si può certamente dire che possedere un cane costringe i proprietari ad essere meno sedentari, fosse anche solo per le lunghe passeggiate all’aria aperta. Sembra banale, ma portare il fido compagno a passeggio aiuta a migliorare notevolmente la salute del cuore e di conseguenza anche il sistema cardio circolatorio. Oltre a questo evidente beneficio c’è il potere anti stress che i nostri amici a quattro zampe sanno esercitare. E’ scientificamente dimostrato che accarezzare un cucciolo è un gesto che genera rilassamento, fino al punto (in alcuni casi) da abbassare anche la pressione sanguigna. Questo non significa che bisogna abbandonare le terapie mediche in favore di un cane, ma di certo, per chi ama gli animali, l’idea di adottare un cucciolo potrebbe rivelarsi salvifica tanto per il trovatello che per il suo padrone.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare