osteoporosi quali sport scegliere

Osteoporosi, quali sport scegliere per il benessere delle ossa

Categorie: Sport
 

È importante, sin dai primi anni di vita, prendersi cura delle ossa attraverso un’alimentazione sana e un’attività fisica costante. L’attività sportiva è indicata a tutte le età e gli esperti consigliano di cominciare da bambini con un’attività leggera, per poi intensificare l’allenamento da adulti, mantenendolo costante anche in età avanzata.

Lo sport ha anche un’azione preventiva per l’osteoporosi e la fragilità ossea, contribuendo a migliorare la mineralizzazione ossea ad aumentare la densità ossea. Oltre alla prevenzione delle fratture, lo sport può aiutare l’apparto scheletrico ad essere più stabile, migliorando l’equilibrio e la coordinazione.

Quanto esercizio fisico dovrebbero fare le persone affette da osteoporosi e quali tipi di sport sono sicuri?

Recenti studi hanno evidenziato che esperti e i medici consigliano solitamente ai propri pazienti di dedicarsi a esercizi a basso impatto sullo scheletro:
– Lo yoga e il pilates sono consigliati dal 57% dei medici
– Giocare a bocce è consigliato dal 49% dei medici
– Il nuoto è consigliato dal 49% dei medici

Le attività meno consigliate sono lo sci o lo snowboard (7%), lo skateboard o i pattini (6%), e il calcio (3%). Si tratta, infatti, di sport ad alto rischio di collisioni e cadute.

Osteoporosi: quali sport scegliere

I pazienti con osteoporosi rispondono bene agli esercizi sotto carico, ovvero a qualsiasi esercizio in cui, grazie alle contrazioni muscolari, si sostiene il proprio peso corporeo con i piedi e le gambe.
Fra queste attività sono comprese la camminata veloce e, per chi è già allenato, il jogging (consigliato dal 23% dei medici), il trekking e le escursioni (consigliate dal 44% dei medici), oltre alla danza (36%) e ad attività come salire e scendere le scale. Anche gli esercizi di resistenza, come l’allenamento con i pesi, sono consigliati.
Anche praticare yoga rappresenta un buon modo per migliorare la flessibilità e ritrovare il benessere delle ossa a tutte le età.

Attenzione al nuoto e al ciclismo: gli appassionati di questi sport, che hanno ottimi effetti sull’apparato cardiocircolatorio, devono assicurarsi di integrarli con la ginnastica o la corsa, per un allenamento bilanciato che faccia bene anche alle ossa.

Una volta messa a fuoco l’importanza dello sport, è bene tenere a mente che per mantenere le ossa in salute è fondamentale assicurarsi un apporto adeguato di calcio attraverso l’alimentazione e di vitamina D attraverso l’esposizione solare.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare