lombalgia

Le migliori posizioni per dormire se si soffre di lombalgia

Categorie: Prevenzione
 

Il sonno è un grande alleato del nostro benessere, ma quando soffriamo di mal di schiena è molto importante anche sapere come dormire: assumere una postura corretta durante le ore di riposo è fondamentale tanto quando mantenere una postura adeguata durante il giorno.

Il mal di schiena lombare, lombalgia, è un disturbo molto diffuso che causa un dolore invalidante in molti pazienti e che è, nella maggioranza dei casi, dovuta a un infortunio dei muscoli o dei legamenti appartenenti alla schiena; più raramente, è il risultato di una frattura vertebrale, un tumore vertebrale, l’ernia discale, la stenosi vertebrale, la sciatalgia o della gravidanza. Questa condizione dolorosa a comparsa repentina può mantenersi anche fino a poco più di un mese.

La lombalgia non impatta soltanto sulle attività quotidiane, ma può anche interferire con il sonno, disturbandolo. Posizioni inadeguate possono provocare dolore durante la notte o al risveglio.
Ecco perché è importante capire quali sono le migliori posizioni e quali quelle da evitare se si soffre di questo disturbo.

1. Dormire su un fianco con un cuscino tra le ginocchia

Probabilmente, se soffri di lombalgia e ti metti sdraiato sulla schiena sentirai dolore. Ecco perché può essere comodo sdraiarsi su un fianco e mettere un cuscino tra le ginocchia. Se resta spazio fra la vita e il materasso, puoi riempirlo con un piccolo cuscino, in modo da avere un maggior supporto. In ogni caso, è sempre bene cambiare spesso lato, in modo da non andare a caricare soltanto un lato del tuo corpo.

Questa posizione è utile perché il cuscino fra le ginocchia da da sostegno alla fascia lombare, aiutando bacino e colonna vertebrale ad allinearsi meglio.

2. Dormire in posizione fetale

Se la lombalgia è dovuta a un’ernia del disco, può risultare utile dormire in posizione fetale, cioè su un fianco con le ginocchia rannicchiate verso l’alto, in modo che risultino avvicinate al petto: in questo modo si allungano le vertebre e si dà quindi sollievo alla colonna. È bene cambiare spesso lato, per evitare squilibri.

3. Dormire a pancia in giù con un cuscino sotto l’addome

Dormire a pancia in giù può favorire lo stress a livello cervicale, perché impone di ruotare la testa, ma il cuscino sotto l’addome aiuta a migliorare l’allineamento della colonna.

4. Dormire supini con un cuscino sotto le ginocchia

Dormire a pancia in su è ritenuta una delle migliori posizioni per la schiena, perché permette di distribuire in maniera uniforme il peso su tutto il corpo, mentenendo un buon allineamento della colonna. In caso di lombalgia, però, è consigliabile mettere un cuscino sotto le ginocchia, in modo da rilassare i muscoli della zona.

5. Dormire su una poltrona reclinabile

In caso di lombalgia dormire su una poltrona reclinabile può aiutare ad alleviare il dolore, perché la poltrona può essere regolata a seconda delle proprie esigenze. Esistono in commercio anche letti reclinabili che hanno lo stesso scopo e che offrono la possibilità di un miglior allineamento bacino-colonna vertebrale e un maggior supporto.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare