140950475-883e34cd-5cbc-47b1-89d3-59d556b6d0a4

Coronavirus e rientro a scuola: il vademecum dei medici di famiglia della SIMG

Categorie: Prevenzione
 

La Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) ha messo a punto una guida pratica con consigli e suggerimenti da seguire sia in classe sia a casa, in caso di contagio.

Con il rientro a scuola e la stagione autunnale alle porte, sono tanti i dubbi e le domande dei genitori riguardo alla gestione di eventuali sintomi correlabili al COVID-19 manifestati dai propri figli.
Per questo i medici della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (Simg) hanno preparato la guida con tante informazioni per le famiglie, gli studenti e il personale delle scuole.

Il vademecum per il rientro a scuola non sostituisce le regole e le disposizioni degli organismi sanitari e scolastici, ma le affianca.

La guida è stata realizzata dalla Simg con il sostegno delle istituzioni (Ministeri della Salute e dell’Istruzione, Istituto Superiore di Sanità), che hanno fornito i materiali di riferimento ed hanno suggerito integrazioni e con la collaborazione degli esperti della Società Italiana delle Malattie Infettive e Tropicali e la Fimmg.

La stagione influenzale condivide molti aspetti con l’epidemia COVID-19: in quest’ottica, la guida ha l’intento di fornire le risposte alle domande più comuni.

I sintomi di influenza e COVID-19

L’influenza e il COVID-19 sono entrambe malattie contagiose delle vie respiratorie, causate però da virus diversi.

La distinzione, quindi, può risultare difficile se non con esami diagnostici diretti (tampone rino-faringeo) o indiretti (ricerca anticorpi circolanti).
Entrambe le patologie si manifestano con febbre, brividi, tosse, respiro corto o affannoso, stanchezza, faringite, intasamento nasale, mialgie diffuse, cefalea, vomito e diarrea.
Nella malattia causata dal Coronavirus, però, un sintomo caratterizzante è la perdita di gusto e olfatto, insieme ad altri campanelli d’allarme: difficoltà a respirare, dolore o senso di oppressione toracica, confusione, difficoltà a svegliarsi, convulsioni, anuria, febbre o tosse che peggiora, peggioramento delle condizioni croniche di fondo, astenia marcata.
Anche i tempi di incubazione sono diversi: 1-4 giorni per l’influenza, 2-14 per il COVID-19, anche se di solito i primi sintomi emergono dopo 4-5 giorni.

Anche le complicanze sono diverse: nell’influenza si possono avere da complicanze di diversa gravità (da lievi come sinusite e otite a gravi come polmonite, miocardite e sindrome da distress respiratoria acuta); tra le complicanze gravi del COVID-19 ci sono le trombosi di arterie e vene polmonari, cardiache, cerebrali e periferiche.

Cosa fare in caso di contagio a scuola

La guida ribadisce che, qualora fosse accertato un caso nella classe del proprio figlio, bisognerà attendere comunicazioni dalla Asl che svolgerà le indagini epidemiologiche e dall’Istituto scolastico che informerà attraverso comunicazioni ufficiali.
Qualora si presentino sintomi bisogna contattare il proprio medico di famiglia e concordare eventuale isolamento domiciliare fiduciario.

Cosa devono fare i paucisintomatici e gli asintomatici

La Simg suggerisce anche 12 punti per chi è certo di essere stato contagiato dal Sars-Cov-2 in forma asintomatica o paucisintomatica.
La prima regola è ovviamente restare a casa, tranne che per eventuali cure mediche non rimandabili.
E’ bene restare a letto, idratarsi, assumere farmaci da banco tipo paracetamolo informando sempre il medico.
La guida elenca poi le altre regole: evitare il trasporto pubblico, mantenere le distanze dai conviventi, rimanere da solo in una stanza evitando contatti con altre persone e rispettando tutte le norme previste per i luoghi pubblici (distanziamento, mascherina, lavaggio delle mani).
E’ importante anche evitare di condividere oggetti personali (piatti, bicchieri, posate, asciugamani, lenzuola) e pulire e disinfettare di frequente sia le superfici di contatto (incluso telefono, cellulare, tastiere, maniglia della porta e finestra) sia tutto ciò che viene a contatto con sangue, feci ed altri fluidi corporei.

Guarda il video qui:

Immagine anteprima YouTube

La guida pratica si può scaricare gratuitamente da qui: Ci prendiamo cura 

Attribuzione immagine: School photo created by freepik

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare