SLA

SLA, è tempo di “donare con gusto”

 

Cosa c’entra una bottiglia di vino con l’assistenza ai malati di SLA? Il link lo ha creato AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) con un’iniziativa che è tutta un programma già dal titolo: «Un contributo versato con gusto». Il progetto è stato pensato e messo in campo per questa domenica (20 settembre) in occasione della Giornata Nazionale sulla SLA. Così, “donare con gusto” significherà fare la differenza per tantissime famiglie che vivono il dramma della malattia, ma anche poter gustare alcune delle 12.000 bottiglie di Barbera d’Asti DOCG che saranno vendute per raccogliere fondi. 

OPERAZIONE SOLLIEVO

Anche questa raccolta fondi fa parte del progetto “Operazione sollievo”, nato nel 2013, che ha permesso all’associazione di destinare 650.000 euro di donazioni all’assistenza delle persone con SLA e delle loro famiglie. Le bottiglie possono essere prenotate su negoziosolidaleaisla.it il portale dell’associazione che gestirà le spedizioni in tutta Italia, oppure incontrando i volontari in diverse città, nei gazebo in piazza, il 20 settembre: in piazza della Concordia a Castel Sangiorgio (SA) e in Piazza Risorgimento a Benevento.In alternativa si possono contattare i volontari sul territorio: Napoli (aisla.napoli@gmail.com), Benevento (pina.esposito05@libero.it), Caserta (aisla.caserta@libero.it). Tra i monumenti illuminati di verde nella notte tra sabato 19 e domenica 20 vi saranno anche il Palazzo della Borsa a Napoli, il Tempio di Atena a Paestum e il campanile della Basilica di Santa Croce a Torre Del Greco.

BANCHETTO DIGITALE 

Quest’anno AISLA, in considerazione della particolare situazione sanitaria del Paese, ha scelto di puntare su un “grande banchetto digitale” e di ridurre la tradizionale presenza in piazza dei suoi 300 volontari che nelle precedenti edizioni della Giornata Nazionale sulla SLA erano impegnati con gazebo e banchetti nella distribuzione delle bottiglie nelle strade. Tuttavia, per dare un segno di speranza e voglia di ripartire, la presenza dei volontari di AISLA nelle piazze sarà comunque confermata in alcune grandi città italiane come Torino, Asti, Novara, Cuneo, Roma, Trieste, Bergamo, Brescia, Piacenza, Modena, Reggio Emilia e Arezzo. Leggi il programma completo.  Nella notte tra sabato 19 settembre e domenica 20 settembre, una luce verde illuminerà centinaia di monumenti in tutta Italia, tra cui la Mole Antonelliana a Torino, la Piramide Cestia a Roma, la Fontana Maggiore a Perugia, grazie alla riconfermata collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI). Il verde, oltre a essere il colore di AISLA, è un richiamo alla speranza e, mai come quest’anno, sarà tanto prezioso e significativo illuminare con questo colore l’intero Paese. Un aspetto innovativo di quest’anno è la collaborazione con l’Istituto Italiano della Donazione – IID, al fianco di AISLA per raccogliere fondi a favore di “Quattro ruote e una carrozza”. Il progetto è risultato vincitore al bando #DONAFUTURO 2020, campagna nazionale istituita dall’IID che, ogni anno, sostiene le diverse attività legate al Giorno del Dono (4 ottobre) e che, per il 2020 si concentrerà proprio sul diritto alla mobilità delle persone con SLA. A questo obiettivo è dedicato il numero solidale 45595 che sarà attivo dal 13 settembre al 4 ottobre. Inoltre, per il terzo anno, Fondazione Mediolanum Onlus sarà al fianco di AISLA per sostenere “Baobab”, il progetto dell’associazione avviato nel 2018 e dedicato ai figli piccoli e adolescenti di persone con SLA, finalizzato a indagare l’impatto psicologico della malattia sui minori e ad aiutarli con percorsi di psicoterapia.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare