Depressione e bella stagione, una donna al mane

Depressione, luce e alimentazione alleati importanti

Categorie: Psicologia
 

La bella stagione può essere d’aiuto contro forme lievi di depressione, e dopo mesi di chiusure e tensioni a causa del Covid ne abbiamo tutti bisogno. Al di là dell’ovvio, c’è uno studio del Progress in Neuro-Psychopharmacology and Biological Psychiatry che approfondisce i fattori di sostegno psicologico (ma anche chimico) legati alla bella stagione. Un lavoro che aiuta a comprendere alcuni meccanismi associati alle forme più leggere di depressione e ai fattori che le contrastano. Un primo aspetto determinante è quello della luce del giorno, sono molte infatti le persone alle quali la luce diurna prolungata migliora l’umore, il benessere e l’energia. Succede perché la dopamina, vale a dire quel neurotrasmettitore associato all’attenzione, alla motivazione, al piacere e al buon umore, aumenta con una maggiore esposizione alla luce solare. 

ALIMENTAZIONE 

Anche l’alimentazione ha un ruolo importante nella gioia di primavera e contro forme lievi di depressione: le fragole secondo alcuni studi sono utili nel migliorare l’umore, contro le rughe e la ritenzione idrica. Il segreto è sempre nella composizione chimica, grazie all’alto contenuto di acqua (92%) questi frutti aiutano molto a tenersi idratati. Inoltre, attivano il metabolismo e contrastano l’invecchiamento. Non a caso le fragole sono state infatti inserite tra i cibi che aiutano a rimanere giovani nella classifica del dipartimento dell’agricoltura statunitense ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity). Non da meno gli asparagi in certa parte possono contribuire a favorire il benessere nel rapporto di coppia: ne bastano infatti 350 grammi insieme a 15 grammi di zenzero a settimana e a 30 grammi di mandorle al giorno, per migliorare l’intesa di coppia. A confermarlo, nel 2015, sono stati alcuni urologi, ginecologi e sessuologi della società italiana di urologia (SIU) e dell’associazione ostetrici e ginecologi ospedalieri italiani (Aogoi) che si sono confrontati a Expo.

ORDINE E ARMONIA

Durante la bella stagione, poi, si possono aprire le finestre e lasciare entrare il sole mentre si pulisce e riorganizza la casa. Un modo anche per rimanere in forma: uno studio condotto da ricercatori dell’Università dell’Indiana ha scoperto che i proprietari di case ordinate hanno maggiori probabilità di essere fisicamente in forma rispetto a coloro che vivono in ambienti disordinati. Va da sé che in caso di diagnosi di forme di depressione maggiore o comunque se si avverte un malessere profondo, il modo giusto per affrontare il problema è sempre quello di rivolgersi a specialisti. Quando si parla di salute gli stili di vita sono importantissimi ma il fai da te non è mai una buona idea. 

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare