green-pass

Obbligo del Green Pass: che cosa comporta dal 6 agosto 2021

Redazione
Categorie: News
 

Il 6 agosto entra in vigore le nuove regole riguardo al Green pass e nei palazzi del Governo il dibattito in materia non si è mai fermato.

green-pass

Se dal 6 agosto la certificazione verde è necessaria per accedere a una serie di luoghi e attività pubbliche, il presidente del consiglio Mario Draghi ha valutato la possibilità di renderla obbligatoria anche per i dipendenti del comparto scuola, professori e assistenti scolastici.

Palestre, ristoranti al chiuso e piscine quindi, ma anche aule scolastiche e mezzi di trasporto pubblici. Sì, perché le decisioni che verranno prese nelle prossime ore e che saranno contenute nel decreto su cui è al lavoro il governo, potrebbero vedere ulteriori restrizioni.

L’obbligo del Green pass sui mezzi pubblici, quali aerei, treni e navi, sarà realtà dal 1 settembre e la stessa data potrebbe essere scelta anche per le scuole. Da questi disegni, per ora, lo stesso obbligo non sembrerebbe ricadere anche sugli studenti.

Tutte queste operazioni, il ministro Speranza e il resto del team di governo ne sono convinti, sono necessarie e volte a combattere il dilagare del virus in special modo della variante Delta.

Nelle prossime ore la squadra di governo ha in agenda una serie di riunioni e incontri, per sentire le autorità competenti e i presidenti delle regioni e procedere all’emanazione del decreto sul Green Pass.

Per ottenere la certificazione, ricordiamo che è necessario essere guariti dal Covid 19, aver ricevuto almeno una dose di vaccino oppure esibire un tampone negativo effettuato nelle quarantotto ore precedenti.

Dal 6 sarà obbligatorio esibirlo per accedere a una serie di eventi: i ristoranti al chiuso dovranno richiederlo ai loro clienti (fanno eccezione i ristoranti degli hotel con i loro ospiti), ma anche sale da concerto, cinema, teatri, congressi e fiere, o comunque i luoghi in cui c’è il rischio che si creino assembramenti.

Al fine di evitare per quest’anno scolastico il ricorso alla didattica a distanza, anche per i professori, come già per il personale sanitario, potrebbe essere introdotto l’obbligo di vaccinazione. Per i giovani invece, i dati dicono che per il mese di settembre potrebbe essersi vaccinato un buon numero di loro; allo studio delle autorità, campagne ad hoc per sensibilizzare i ragazzi e le famiglie sulla necessità di vaccinarsi.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare