Il Campus della Salute di Napoli

Sul lungomare di Napoli un ospedale con tanto di pista ciclabile

Raffaele Nespoli
Categorie: News - Prevenzione
 

Per un week end Napoli inaugura un nuovo ospedale con vista sul mare e persino una pista ciclabile che attraversa i “reparti”. Non si tratta di uno scherzo, bensì dell’edizione 2016 del Campus della Salute. Trecento medici specialisti sono infatti alla Rotonda Diaz (sul lungomare pedonale della città) pronti a garantire visite gratuite ai cittadini. Insomma, un lungo week-end dedicato alla prevenzione.  Così, alle tavole rotonde dei giorni scorsi si aggiunge ora il più grande ospedale da campo d’Italia, e sono moltissime le iniziative collaterali, tra eventi sportivi e musicali, aree dedicate al food e ai bambini, senza dimenticare la solidarietà.

Spazio alla prevenzione

«Siamo a Napoli per tre giornate di visite gratuite – spiega Annamaria Colao, coordinatore scientifico dell’evento – che permetteranno a migliaia di cittadini di accedere a visite specialistiche effettuate da medici che hanno messo a disposizione la loro professionalità e il loro tempo libero. In un momento in cui l’accesso alla sanità è sempre più costoso e difficile, offriamo una grande campagna di prevenzione che permetterà a tutti di fare un check up e identificare patologie che se prese in tempo possono essere oggi curate con serenità».

Tutti gli esami

Oltre alle visite ci sarà anche la diagnostica con possibilità di effettuare ecg, ecografia,  valutazione glicemica, spirometria, ecografia mammaria, esame della tiroide, analisi del sangue.  Ma la prevenzione si fa anche avvicinandosi allo sport e infatti tra le iniziative collaterali ci sarà spazio, in collaborazione con il Coni e il distretto scolastico regionale, per ben 12 discipline tra le quali: mini tennis, volley, pugilato scolastico, calcio a cinque. Spazio anche agli amici animali con l’agility e le visite gratuite dei veterinari. «Salute, sport e solidarietà compongono le tre S del Campus3S che ormai da anni è attivo in tutta la Campania ma che ormai ha diramazioni in tutta Italia, con iniziative che coinvolgono la popolazione con una diffusa azione di prevenzione facendo anche sport e divertendosi», spiega Tommaso Mandato, presidente di Sportform e organizzatore della manifestazione. La settimana della prevenzione si concluderà domenica mattina con la Prevention Race, la maratona a cui parteciperanno tanti atleti professionisti ed amatori ma anche i ciechi, grazie alla presenza di cani guida per non vedenti. Tra i partecipanti anche «130 giovani rifugiati in Campania – aggiunge Mandato – che rappresentano trenta nazioni diverse e correranno indossando le magliette delle bandiere del proprio paese per ricordare la loro origine e sensibilizzare tutti sul tema dei rifugiati».

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare