Arte in ospedale

Arte e bellezza, la nuova formula della salute

Redazione online
Categorie: News
 

Può l’arte umanizzare le cure? A quanto pare sì, e la dimostrazione arriva dall’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli (in provincia di Napoli). Da qualche giorno, ad accogliere i pazienti e i loro familiari c’è ora un’opera d’arte di 12 metri quadri che raffigura monumenti e paesaggi dei Campi Flegrei. L’intervento, realizzato nei giorni scorsi dall’artista Alessandro Ciambrone, rientra in un percorso di restyling degli ambienti degli ospedali dell’ASL Napoli 2 Nord, che punta a garantire più comfort e accoglienza a chi entra in una struttura sanitaria pubblica. Proprio per questo l’Azienda sanitaria locale di Napoli ha patrocinato un concorso d’arte promosso dal Museo Internazionale di Arte Contemporanea EuroMediterraneo che punta ad acquisire opere di giovani artisti e collocarle presso i reparti e negli ambulatori degli ospedali di Ischia, Pozzuoli, Giugliano, Frattamaggiore, Procida.

LA BELLEZZA CURA

Obiettivo delll’ASL Napoli 2 Nord è quello di ripensare gli spazi delle strutture sanitarie, in ragione di una rinnovata dignità da riconoscere a chi accede ai luoghi di cura. «Garantire la bellezza degli ambienti attraverso l’arte – dice Dice Antonio d’Amore, direttore generale – è un modo potenzialmente rivoluzionario per dare vita a questo concetto. Ringrazio l’architetto Ciambrone per la disponibilità e la qualità del suo intervento realizzato per la hall del Santa Maria delle Grazie. Come Asl continueremo un percorso volto ad inserire opere d’arte nelle nostre strutture». La “svolta artistica” dell’Azienda Sanitaria aveva preso il via a novembre 2019 con l’intervento dell’artista Jorit sulla facciata posteriore dell’ospedale di Pozzuoli. A inizio 2020, a causa della pandemia, l’Azienda aveva dovuto sospendere questo programma per dare la massima priorità all’emergenza pandemica. Il bando per il concorso internazionale di arte è visionabile sul sito dell’ASL Napoli 2 NORD  e sulla pagina faceboook del MIACE.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare