L’invenzione pochi giorni fa è stata la terza idea più votata al contest Millions Of Reasons. Si tratta di un concorso annuale promosso a livello mondiale dal Word Cerebral Parsly Day. L’evento è aperto alle idee creative che abbiano un impatto sulla vita di chi soffre di paralisi cerebrali, idee nate da esperienze dirette di vita vissuta. Proprio grazie a questa partecipazione – spiega Mulfari – “sono riuscito ad aumentare la visibilità internazionale di CapisciAMe e a stabilire contatti scientifici prima impensabili”. I risultati della ricerca sono stati pubblicati anche su riviste scientifiche. Il progetto finora ha potuto contare quasi esclusivamente sulle risorse informatiche di proprietà di Mulfari, ma l’ingegnere informatico messinese si augura di poter usufruire presto di mezzi tecnologici più adeguati.