News Ricerca innovazione

Neuroblastoma, il cuore di Napoli per la ricerca

Nel capoluogo partenopeo una lotteria per sostenere la ricerca contro questo tumore dell'infanzia

Il cuore di Napoli per la ricerca. Questo il nome dell’evento di beneficenza organizzato dalla referente per la Campania dell’Associazione Nazionale per la Lotta al Neuroblastoma, Teresa De Rosa. Ma cos’è il neuroblastoma? Purtroppo diverse famiglie se lo devono chiedere. E’ un tumore neuroendocrino maligno embrionario che deriva da cellule della cresta neurale. Va detto che fra i vari tumori solidi dell’infanzia è, dopo quelli che interessano il sistema nervoso centrale, il più diffuso. Secondo gli ultimi dati disponibili si parla  dell’8%, con un’incidenza pari 10 casi per milione ogni anno. Il neuroblastoma è responsabile del 15% dei decessi attribuiti a neoplasie dell’infanzia e nel 50% dei casi al momento della diagnosi è già metastatico e refrattario alla chemioterapia. Si presenta, a seconda dell’età, in sedi diverse; mentre per i bambini che non hanno ancora un anno è molto diffuso nel torace (33%), in quelli più grandi è più frequente che possa comparire nell’addome (55-75%). Si manifesta a tutte le età, ma la grande maggioranza dei casi si mostrano in età infantile, il 10% dei casi supera l’età di 5 anni mentre solo l’1,5% dei pazienti supera i 14 anni al momento della diagnosi.

La lotteria

Organizzata a Napoli, e attiva solo nel capoluogo e nella provincia, è promossa per raccogliere fondi a sostegno della ricerca sul neuroblastoma ed in particolare del progetto CAR – Immunoterapia Genetica, che ha come obiettivo di rendere le cellule del sistema immunitario dei pazienti in grado di riconoscere le cellule tumorali di Neuroblastoma e aggredirle. Il progetto, che fa parte del “Programma di sviluppo dell’attività clinico-biologica e di ricerca traslazionale 2015-2017″, sarà a breve al letto dei piccoli pazienti. Saranno presenti il sindaco di Villaricca Rosaria Punzo, Achille Iolascon, professore di genetica medica dell’Università Federico II di Napoli, il dottor Mario Capasso, ricercatore dell’Università Federico II di Napoli, gli onorevoli  Giovanna Palma,  Flora Beneduce, Raffaele Topo, il  parroco della Parrocchia San Francesco d’Assissi don Giuseppe Tufo ed il presidente della Pro loco di Villaricca Armando De Rosa. In palio un’opera d’arte presepiale del maestro Mario Accurso offerta dalla Proloco di Villaricca. L’estrazione avverrà il 18 dicembre 2016 presso la Tensostruttura Karol Wojtila di Villaricca alle ore 18:00.  Per ulteriori informazioni CLICCA QUI

la memoria della pelle

Progetto Health

Dipendenze Tecnologiche su Health Sky TG24

Accedi alla Video Gallery

Newsletter

Tieniti aggiornato sulle ultime notizie di prevenzione e salute
  • Acconsento alla raccolta e alla gestione dei miei dati in questo sito come descritto nella Privacy Policy

Con il supporto di