Cancro, il mondo si mobilita: è il World Cancer Day

Cancro, il mondo si mobilita: è il World Cancer Day

Categorie: News - Prevenzione
 

Domani in tutto il mondo ricorre la giornata contro il cancro.
Volti e messaggi si diffondono per spingere a riflettere su cosa ognuno di noi possa fare contro il cancro. Gli specialisti dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e dell’Istituto Dermatologico San Gallicano hanno pensato di metterci la faccia e inviare messaggi alla popolazione per il World Cancer Day, suggerendo azioni comuni.
Il motto infatti della giornata  è “Noi possiamo. Io posso”, non solo però il 4 febbraio….
Occorre chiedersi come ci si può impegnare in prima persona e tutti insieme per prevenire e curare il cancro e soprattutto contribuire alla riduzione dell’impatto globale prodotto dalla patologia sulla persona, la famiglia, la società ed il lavoro.
La giornata mondiale contro il cancro, istituita con la Carta di Parigi di cui l’Italia è firmataria e promossa dall’Union for International Cancer Control – UICC è proprio l’occasione per riflettere ed impegnarsi su stili di vita più salutari e ricordare a tutto il mondo che occorre sostenere la ricerca scientifica. Si può inoltre promuovere l’adesione a  strategie di prevenzione, offrire supporto durante e dopo le terapie, promuovere azioni di sensibilizzazione e molto altro ancora.
I messaggi, racchiusi in 11 cartoline, dei ricercatori, oncologi e chirurghi dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e dell’Istituto Dermatologico San Gallicano rispondono a una domanda precisa: cosa possiamo fare tutti noi? Infine invitano all’azione, utilizzando tutti gli strumenti in possesso per esplicitare al meglio i messaggi: condividendoli sui propri portali, blog, profili di pagine social, insieme all’hashtag #WorldCancerDay  #WeCanICan  #IFOrlove 

Cancro, il mondo si mobilita: è il World Cancer Day

Cancro, il mondo si mobilita: è il World Cancer Day

Le 11 cartoline al completo

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare