Lo sport durante lo sviluppo rende le ossa più forti

Lo sport durante lo sviluppo rende le ossa più forti

Categorie: Bambini - News - Prevenzione - Sport
 

I bambini devono correre e muoversi sempre, a maggior ragione in un momento cruciale come quello dello sviluppo. Infatti, l’inattività fa male ai ragazzi, perché indebolisce le ossa, lo sport invece le rende più robuste. Lo ha dimostrato una ricerca guidata dalla University of British Columbia, pubblicata sulla rivista Journal of Bone and Mineral Research. Gli studiosi hanno preso in esame 309 ragazzi, misurandone il livello di attività fisica e la forza delle ossa. In particolare il periodo preso come riferimento è stato una ‘finestra’ di quattro anni, che va dai 10 ai 14 anni per le ragazze e dai 12 ai 16 per i ragazzi, vitale perché si forma il 36 per cento dello scheletro umano e le ossa sono particolarmente reattive all’attività fisica.
Il livello di attività fisica o sedentarietà è stato misurato con l’ausilio di un accelerometro, mentre con immagini ai raggi X in 3D ad alta risoluzione si è comparato chi faceva circa un’ora al giorno di attività fisica e chi invece meno di 30 minuti. “Dai risultati – come spiega Leigh Gabel, autore principale dello studio – è emerso che gli adolescenti che erano meno attivi avevano un’ossatura più debole, e la forza delle ossa è fondamentale per prevenire le fratture”. Lo sport da piccoli, insomma, è un fattore determinate per la salute, anche quella delle ossa (le rende  forti e resistenti).

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un Commento