Antonio Cardarelli, il murale dipinto da Jorit

Jorit dipinge Cardarelli, simbolo di una sanità che funziona

Categorie: News
 

A Roma il presidente Vincenzo De Luca affronta il Governo per il futuro della sanità campana, a Napoli il volto di Antonio Cardarelli (magistralmente riprodotto da Jorit) sembra invitare la città a tenere alta la testa, o come a detto l’artista «a lottare per la difesa, il miglioramento e l’ampliamento del sistema sanitario pubblico nazionale». Ed è propri così, il volto di Antonio Cardarelli, che appare maestosi nei pressi dello storico padiglione dove ha sede la direzione generale dell’ospedale, è il simbolo di una sanità che vuole tenete alta la testa.

Jorit Agoch, specializzato in Street Art

Jorit Agoch, specializzato in Street Art

Nella visione condivisa con l’artista Jorit, quella per un sistema sanitario sempre più d’eccellenza «è una lotta che deve essere di tutti, una lotta di civiltà. Perché è dal modo in cui si trattano gli ammalati che si misurano la civiltà, il progresso e l’umanità di uno Stato degno di questo nome. Il diritto alla salute a prescindere dal reddito deve essere un diritto sempre più universalmente garantito e spero che il messaggio trasmesso attraverso il murale di Cardarelli faccia capire a tutti, soprattutto ai giovani, l’importanza di questa battaglia comune».

VERSO L’ECCELLENZA

Una “battaglia” della quale ormai da tempo il Cardarelli è diventato simbolo virtuoso, con moltissime punte d’eccellenza e più in generale con un processo di rinascita che va avanti ormai da tre anni, senza soluzione di continuità. «Il nostro obiettivo – spiega il manager Anna Iervolino – è quello di rendere sempre più efficaci ed efficienti i percorsi assistenziali, conservando la nostra capacità di rispondere alle emergenze, ma anche infondendo nuova linfa nel sistema della medicina d’elezione. In linea con gli obiettivi posti dal Presidente Vincenzo De Luca, il nostro scopo è quello di garantire ai cittadini una sanità pubblica d’eccellenza». Sponsor dell’iniziativa è Fastweb, che garantisce anche moltissimi servizi di connettività a banda ultra larga dedicate alle Aziende Sanitarie e Aziende Ospedaliere. Per alcune strutture Fastweb gestisce anche l’intero servizio informativo compresi i sistemi di prenotazione degli esami e per i servizi clinici, quali il sistema dei ricoveri e del pronto soccorso, nonché il servizio per la digitalizzazione delle cartelle cliniche.

NUOVE TECNOLOGIE

«Siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di un’opera d’arte che celebra Antonio Cardarelli, un medico illuminato, stimatissimo e conosciuto per i suoi studi in campo clinico, precursori per lo sviluppo della medicina moderna» dice Onofrio Pecorella, Responsabile del Mercato Pubblica amministrazione locale di Fastweb. «Un settore, quello sanitario, in continua evoluzione e dove sempre di più le connessioni ultraveloci fisse e mobili a banda ultra larga sono abilitatrici di servizi innovativi per l’assistenza e il benessere dei malati. Con la sua presenza fortemente radicata sul territorio campano Fastweb ogni giorno è a servizio delle strutture sanitarie con il proprio know-how tecnologico dove offre servizi di ultima generazione contribuendo alla digitalizzazione della sanità a beneficio di tutti i cittadini. Nell’ambito delle convenzioni Consip Fastweb offre sul territorio campano servizi di telefonia fissa, di videosorveglianza fino a servizi avanzati di Cyber Security e sistemi basati su Cloud Computing. Inoltre Fastweb è fornitore dei servizi di connettività a banda ultra larga per tutte le Aziende Sanitarie Campane e della quasi totalità delle Aziende Ospedaliere. Per alcune strutture Fastweb gestisce inoltre l’intero servizio informativo compresi i sistemi di prenotazione degli esami e per i servizi clinici, quali il sistema dei ricoveri e del pronto soccorso, nonché il servizio per la digitalizzazione delle cartelle cliniche»

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare