Etichettatura degli alimenti, l'Emilia Romagna in prima linea per i consumatori

Etichettatura degli alimenti, l’Emilia Romagna in prima linea per i consumatori

Mariangela Celiberti
 

L’etichettatura degli alimenti, con tutte le informazioni e le indicazioni nutrizionali, diventa obbligatoria dal 13 dicembre, come da Regolamento Ue n.1169/2011. Una sicurezza in più per i cittadini che si sono dimostrati particolarmente sensibili al tema: potranno scegliere con maggiore consapevolezza cosa mangiare, salvaguardando così la propria salute.

Ma non è questa l’unica novità. Secondo una ricerca effettuata dal ministero delle Politiche agricole infatti, il 96,5 % degli italiani vorrebbe inoltre conoscere l’origine dei prodotti. Proprio per questo motivo, accanto alle informazioni nutrizionali-sempre pensando ai consumatori, alla sicurezza degli alimenti e per la tutela del “Made in Italy” – nell’etichettatura degli alimenti verrà introdotta l’origine delle materie prime. Si comincia con il latte e i suoi derivati- come burro, latticini, formaggi e  yogurt- dal 1 gennaio 2017, perché già autorizzati dall’Europa. Si attende invece il risultato della richiesta già inoltrata per grano e semola.

L’Emilia Romagna ha promosso diverse iniziative, sia per una corretta informazione che per offrire un migliore servizio. A Bologna, presso la sede della regione, si è tenuto il seminario Alimenti e salute, è anche una questione di etichetta”, organizzato dagli assessorati regionali alle Politiche per la salute e all’Agricoltura. Inoltre è in corso il restyling del sito regionaleAlimenti e salute, che sarà terminato all’inizio del prossimo anno. Online dal 2011, è un punto di riferimento per quanto riguarda sicurezza alimentare e nutrizione: secondo i dati diffusi dalla stessa regione, ha al suo attivo circa 38 mila utenti l’anno, 7 mila visite al mese e 8 mila iscritti alla newsletter. La novità principale che riguarda la piattaforma, oltre alla riorganizzazione dei contenuti, è proprio l’introduzione di una sezione interamente dedicata all’etichettatura degli alimenti. In una prima fase un’area riservata sarà disponibile per gli operatori dei vari settori interessati con opuscoli, normativa sui prodotti, modelli di etichette, linee guida, un glossario e l’opportunità di inserire anche dei commenti. In un secondo momento, nel corso del 2017, verrà poi aperto a tutti– cittadini, consumatori e imprese- con notizie, documenti e focus sulle tematiche di maggior riscontro.

Gli obiettivi della regione sono infatti la qualità degli alimenti e l’educazione alimentare.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Lascia un Commento