"Mens sana in corpore sano", l'allenamento contro ansia e depressione

Ferie estive. 5 consigli per avere il massimo dalla vacanza

Categorie: News
 

Durante le vacanze cambiano ritmi e stile di vita. Per restare in forma, ecco un breve focus, con i consigli degli esperti.

Alimentazione. “Siamo ciò che mangiamo”. Con il caldo è meglio evitare pasti abbondati e scegliere piatti leggeri, ricchi di verdure fresche e frutta fresca di stagione, perché rilasciano acqua al nostro interno anche per ore dopo la prima digestione, contrastando gli effetti negativi delle alte temperature.

Esposizione solare. Per quanto riguarda la tintarella, è meglio quella di luna. Ma se proprio non si può fare a meno, allora è il caso di esporsi al sole diretto evitando le ore più calde, al fine di ottenere gli effetti benefici del sole ed eliminare quelli negativi. Sconsigliate invece le lampade artificiali. L’OMS ha chiarito che con le lampade solari si aumenta del 20%il rischio di carcinomi della pelle. Ad ogni modo, ad ogni esposizione vanno usati sempre schermi solari di alta qualità.

Sport. Il movimento è importante anche in vacanza. Chi non ama fare sport durante le ferie, può optare per le passeggiate che stimolano la circolazione sanguigna e aiutano a mantenere un buon equilibrio psico-fisico.

Medicinali. Inoltre, attenzione ai farmaci. L’ AIFA, Associazione Italiana del Farmaco, ha dato direttive chiare su come comportarsi. I farmaci, con le alte temperature e il trasporto, rischiano di perdere efficacia, qualità e sicurezza fino a diventare addirittura dannosi(sopratutto antibiotici, analgesici, insulina, adrenergici e sedativi). Se la temperatura di conservazione non è indicata nel foglietto illustrativo, la regola migliore è quella di conservarli al di sotto dei 25°C. Inoltre, in viaggio vanno protetti dall’esposizione diretta solare, utilizzando eventualmente un contenitore termico.

Patologie. Infine, attenzione anche alle terapie in corso: molte patologie,come ad esempio l’ipertensione arteriosa ed altre patologie cardiovascolari, possono subire sbalzi a causa delle caratteristiche ambientali di alcune località scelte per la villeggiatura: le temperature nelle località marine provocano  un abbassamento della pressione corporea, mentre in montagna con il fresco tende ad aumentare: buona regola prima di partire è contattare il medico di base per fare eventuali aggiustamenti delle terapie abituali. Se si viaggia in aereo, inoltre, bisogna ricordare di portare con sé nel bagaglio a mano i farmaci salva vita.

 

 

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare