malessere da cambio di stagione

Autunno, alcuni consigli per affrontare il malessere da cambio di stagione

Categorie: Stili di vita
Tags:
 

L’arrivo dell’autunno e il cambio di stagione può portare con sé piccoli fastidi e disturbi, dovuti alla necessità di adattarsi al cambiamento. Alcune persone amano molto l’autunno, altre invece si sentono sopraffatte dalla malinconia e avvertono la nostalgia dell’estate, soprattutto per l’accorciarsi delle giornate. Dopo la pausa estiva, inoltre, la ripresa normali abitudini quotidiane può provocare stanchezza, irritabilità, stress e malessere.

Consigli per affrontare il cambio di stagione

Ecco alcuni consigli per affrontare al meglio il cambio di stagione e non lasciarsi spaventare dai primi freddi.

1) Prima di tutto è necessario porre molta attenzione all’alimentazione, seguendo un regime alimentare sano ed equilibrato e bevendo molta acqua. A tavola non devono mai mancare frutta e verdura di stagione, che contengono vitamine e sali minerali e aiutano l’organismo a sviluppare una buona capacità di resistenza.
Al mattino è importante fare una sana e abbondante colazione, in modo da fornire all’organismo le adeguate energie per affrontare la giornata; il pranzo deve essere leggero e ricco di fibre, in modo da non appesantire l’organismo. È importante non arrivare alla cena molto affamati, in modo da evitare eccessi alimentari, che non sono consigliabili.
Per tenere alla larga i malanni di stagione, è importante fornire all’organismo regolarmente alimenti ricchi di vitamina C. Tra i cibi che ne contengono di più ci sono uva, ribes, kiwi, clementine, arance e limoni, broccoli, peperoni, cavolfiori, verze, cavoletti di Bruxelles, cime di rapa.

2) Non trascurare l’attività fisica: è importante non farsi prendere dalla pigrizia, perché è necessario svolgere un po’ di attività fisica per mantenere il nostro corpo in buona salute. Per agevolare il passaggio da una stagione all’altra, è fondamentale dedicarsi a un’attività fisica dolce. Si possono prediligere delle passeggiate all’aria aperta anche in autunno, per far sì che la vita quotidiana non diventi troppo sedentaria. L’attività motoria, oltre ad apportare indubbi benefici agli apparati cardiovascolare, respiratorio e muscolo-scheletrico, contribuisce a ridurre il livello di colesterolo e apporta numerosi benefici psico-emotivi, riducendo i livelli di stress.

3) È fondamentale non trascurare il riposo notturno: riposare bene e per un numero di ore sufficienti è importante, cercando di andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora. Un buon consiglio, valido in realtà tutto l’anno, è di mangiare almeno 2-3 ore prima di andare a dormire: in questo modo c’è il tempo di digerire prima di coricarsi, migliorando la qualità del riposo.

4) E’ molto importante ritagliarsi dei momenti di relax, facendo un bel bagno caldo, guardando un film, bevendo un tè, leggendo, ascoltando la musica. Ritagliarsi delle pause piacevoli aiuta a spezzare i ritmi frenetici che derivano dalla ripresa di tutte le attività dopo la pausa estiva.

5) Ricordarsi di idratare la pelle di viso e corpo: con i primi freddi è importante proteggersi da screpolature, rossori e couperose. Per evitare la secchezza della pelle che in alcuni casi è tipica della stagione autunnale, è importante dare spazio ai massaggi. Oltre ad avere un potere rilassante, rappresentano un’occasione per dedicarsi all’idratazione della pelle. Il consiglio è di scegliere olio di sesamo o un altro olio vegetale per i massaggi. Il momento ideale per un massaggio a base di olio è prima del bagno o della doccia. Gli impacchi oleosi e i massaggi del cuoio capelluto sono utili per rafforzare la chioma e per stimolare la circolazione, così da contrastare la classica caduta autunnale.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare