Nutripiatto, una bimba che mangia

Città della Scienza, ecco il Nutripiatto

Categorie: Bambini
 

A Città della Scienza (Napoli) inserisce all’interno del Museo Corporea aprono i battenti i nuovi laboratori su Nutripiatto: il progetto di Nestlé – che si avvale del contributo scientifico della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) e dell’Università Campus Bio-Medico di Roma – pensato per creare (genitori e figli insieme) porzioni a misura di bambino, grazie a un kit composto da un piatto “intelligente” e da una guida didattica che spiega come utilizzare il Nutripiatto e offre numerose ricette pensate dagli esperti e modulate in funzione delle diverse fasce di età, dai 4 ai 12 anni. Perché un’iniziativa del genere? Perché la Campania ha il triste primato di essere una delle regioni con la maggior prevalenza di bambini obesi. Già, triste ma vero. Un recente sondaggio proposto proprio dalla Nestlé dice che il 31% degli intervistati è convinto che un bambino debba mangiare come un adulto per crescere bene e addirittura il 28% tende a preparare per i figli porzioni uguali alle proprie.

DOVE E QUANDO

Sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre, nell’ambito del weekend di Città della Scienza intitolato Affamati di Scienza! a tema Buona e corretta alimentazione, saranno dunque organizzati numerosi laboratori per bambini che, partendo proprio da Nutripiatto, avranno il compito di divertire e sensibilizzare i più piccoli sui principi di un’alimentazione bilanciata. Un’area del piano terra del Museo Corporea sarà infatti allestita con una grande lavagna magnetica rappresentante Nutripiatto che, grazie a magneti raffiguranti i principali alimenti, permetterà ai bambini di scoprire il progetto e le funzioni delle principali macrocategorie (verdure, proteine e carboidrati) alla base di un pasto bilanciato. Successivamente, i bambini, tra pipette e provette, potranno toccare con mano i principi nutritivi contenuti negli alimenti attraverso una serie di giochi e laboratori interattivi. Ma non è tutto! UtilizzandoNutripiatto, che sarà distribuito a tutti i presenti, i più piccoli potranno dar sfogo alla loro creatività, componendo il proprio pasto bilanciato e mettendo così in pratica le nozioni apprese.

PER I GRANDI

Non solo laboratori per bambini, un weekend speciale anche per i genitori. Domenica 1° dicembre alle ore 12.00 gli adulti potranno confrontarsi con due esperte della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale(SIPPS), Maria Carmen Verga ed Iride Dello Iacono, le quali presenteranno il progetto e risponderanno a domande e curiosità per aiutarli a creare, nella loro quotidianità, porzioni “a misura di bambino”. La SIPPS, che ha già pubblicato documenti di autorevole riferimento per la Nutrizione, come il “Manuale di Nutrizione dell’età evolutiva”, non opera solo in ambito scientifico ma è sempre molto vicina anche alle famiglie, con eventi e pubblicazioni dedicate, come “Il bambino nella sua famiglia – Guida pratica per i genitori”, distribuito nella Regione Campania a tutte le neomamme del 2019. «In ambito pediatrico, siamo particolarmente attenti all’educazione alimentare -spiega Giuseppe Di Mauro, Presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) – perché la corretta alimentazione è una delle più efficaci misure di prevenzione per tante patologie come l’obesità, il diabete e l’ipertensione. Per lanuova versione della Guida del Nutripiatto, abbiamo quindi cercato di dare il nostro contributo scientifico ed anche tutti i suggerimenti utili affinché il pasto diventi per il bambino, allo stesso tempo, una scelta di salute ed una meravigliosa avventura nel mondo del gusto; fornendo ai genitori poche e semplici regole capaci di far affrontare con serenità il momento dei pasti». Il traguardo al quale punta Nestlé  è quello di sensibilizzare ai temi della corretta nutrizione 500.000 bambini entro il 2020: a oggi sono circa 226.000 i bambini raggiunti grazie agli eventi organizzati sul territorio e alle richieste spontanee da parte di famiglie, di pediatri, nutrizionisti e medici, di scuole, di enti e amministrazioni locali.

  • Share this on Linkedin
  • Share this on Google+
  • Share this on WhatsApp

Articoli correlati

Lascia un commento

Per favore esegui il lLogin per commentare