Prevenzione

Dormire poco fa ingrassare. Sport aiuta a regolare il sonno

Dormire poco fa ingrassare. Sport aiuta a regolare il sonno

C’è a chi piace fare allenamento a casa senza attrezzi appena sveglio o andare a correre la mattina, magari anche a stomaco vuoto. Ci sono, invece, quelli che rimandano la sveglia almeno tre volte e a cui piace restare a letto anche se ormai sono svegli. La scienza cosa dice a riguardo?

Sicuramente riposare rigenera il corpo.
Dalle sette alle nove ore di sonno a notte, dicono gli esperti del National Institutes of Health, sono indispensabili per assicurarsi una salute duratura. Il riposo è essenziale perché mantiene in equilibrio la salute fisica e mentale, rinforza il sistema immunitario e rigenera il corpo. Insomma, in base a queste considerazioni sembrerebbe che il riposo è più importante che l’esercizio fisico. Per l’esattezza: l’esercizio fisico a prima mattina porta moltissimi benefici, ma è essenziale farlo dopo le giuste ore di sonno.
I vantaggi dell’iniziare la giornata in modo attivo, sono numerosi:
Se ci si allena all’aperto al mattino, la luce del sole aiuta a fermare la produzione di melatonina, “forzando” il risveglio. Se si è troppo stanchi per allenarti dopo il lavoro, farlo di mattina è la soluzione. Uno studio ha scoperto che chi vive in regioni calde ha più resistenza di mattina. Il corpo rilascia endorfine e si può beneficiare del buon umore per tutto il giorno.

Dormire poco fa ingrassare.
Un’altra conseguenza della mancanza di ore di sonno è l’aumento della produzione di grelina, l’ormone della fame. Si scatena così una voglia irrefrenabile di mangiare cose grasse e poco sane che non aiutano certo a dimagrire. Di conseguenza, stomaco appesantito e stanchezza tolgono qualsiasi motivazione per fare del movimento fisico. Un altro studio ha confermato che le persone che dormono meno di sette ore tendono a fare meno attività fisica.

Più ci si muove, meglio si dorme.
Un articolo pubblicato nel Journal of Clinical Sleep Medicine ha dimostrato che allenarsi regolarmente può migliorare la qualità del riposo. Un altro studio ha esaminato l’impatto dell’ora in cui si svolgeva l’allenamento sulla qualità del riposo confermando che le persone che si allenavano alle sette del mattino dormivano meglio e più a lungo di quelle che si allenavano all’una del pomeriggio o alle sette di sera.

Quindi a cosa di deve dare priorità?
Come in un circolo vizioso, dormire e riposare si influenzano a vicenda e quindi sono entrambi importanti. Allenarsi di mattina ha i suoi benefici e assicura un buon riposo. Per contro, dormire poco ha effetti negativi sul peso e inoltre causa un calo di performance, sia a lavoro che anche quando ci si allena.

la memoria della pelle

Progetto Health

Le linee guida INPS per la valutazione della Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) su Health Sky TG24

Accedi alla Video Gallery

Newsletter

Tieniti aggiornato sulle ultime notizie di prevenzione e salute
  • Acconsento alla raccolta e alla gestione dei miei dati in questo sito come descritto nella Privacy Policy

Con il supporto di